Intervenuto il ministro della Salute

“Vaccini inutili e dannosi”,
è polemica dopo le frasi di Salvini

di oggisalute | 25 giugno 2018 | pubblicato in Attualità
salvini_ascolta_afp

“Sui vaccini garantisco l’impegno già preso in campagna elettorale di permettere a tutti i bimbi di entrare in classe. Ma siamo in due al Governo, c’è un’alleanza con il M5S e sto ragionando con il ministro della Salute Grillo. Ritengo però che 10 vaccini obbligatori sono inutili e in parecchi casi dannosi e pericolosi”. Lo ha detto Matteo Salvini, ministro dell’Interno, nel suo intervento telefonico a Radio Studio 54.

Dopo la dichiarazione del ministro dell’Interno, non sono mancate le repliche da parte di esponenti politici e della comunità scientifica.  “Tutte le polemiche sono solo strumentali e finalizzate a creare un circo mediatico che a me non interessa alimentare – ha affermato il ministro della Salute Giulia Grillo – . Prenderemo le decisioni opportune in accordo con gli alleati di Governo, ma chiaramente si tratta di un tema che deve essere discusso anzitutto dal ministero della Salute”.

“Voglio ribadire ancora una volta – prosegue il ministro – e non mi stancherò mai di ripeterlo, che i vaccini sono un fondamentale strumento di prevenzione sanitaria primaria. E che in discussione a livello politico sono solo le modalità migliori attraverso le quali proporli alla popolazione”. “Stiamo lavorando per trovare la soluzione migliore capace da una parte di garantire la frequenza dei bambini negli asili nido e che dall’altra parte metta al centro del dibattito parlamentare la revisione dell’impianto del decreto legge Lorenzin”, aggiunge Grillo.

“Ci fa piacere che il ministro degli Interni si interessi di un tema così importante, così come il ministro dell’Istruzione. Voglio solo precisare che l’obbligatorietà è un argomento politico, che ha a che fare con una strategia di tipo politico. Ma le valutazioni di tipo scientifico non competono alla politica – conclude – La politica ‘non fa’ scienza, la scienza la fanno gli scienziati. La politica decide quale strumento vuole utilizzare, se vuole utilizzare l’obbligatorietà e in quale misura”.

“I vaccini non solo sono utili, ma indispensabili per tutelare la salute dei cittadini”. Anche la Fnomceo interviene sull’obbligo vaccinale, dopo le dichiarazioni del ministro Salvini. “Come rappresentanti della Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri ribadiamo le nostre convinzioni, che derivano dai dati presenti in letteratura e scientificamente provati, e che sono già state espresse nel Documento approvato all’unanimità dal Consiglio nazionale nel luglio 2016: i vaccini non solo sono utili, ma indispensabili per tutelare la salute dei cittadini, riducendo la mortalità e la morbilità delle malattie infettive”. Così si esprime, in una mozione approvata all’unanimità, il Comitato Centrale, l’organo di Governo della Fnomceo, riunito in queste ore a Roma.

“Come medici, abbiamo l’obbligo morale di far presente quanto la scienza insegna e il Codice deontologico sancisce: l’aderenza alle evidenze scientifiche. Un obbligo che riguarda tutti i medici. Il Governo, da parte sua, ha l’onere di mettere in atto provvedimenti efficaci e scientificamente provati per salvaguardare la salute degli italiani. E, nel farlo, non può non tener conto di quanto i professionisti della salute affermano, perché è a loro che è affidata la tutela della salute dei cittadini”, afferma il Comitato Centrale della Fnomceo.

I componenti fanno sapere di condividere “le dichiarazioni rilasciate dal ministro della Salute Giulia Grillo, che ha definito le vaccinazioni ‘un presidio fondamentale di prevenzione primaria’”, e ribadiscono “il sostegno a politiche che siano a garanzia del diritto alla tutela della salute”.

(Fonte: Adnkronos)

Tweet

Lascia un commento

buysteroids.in.ua/inekczionnyie-anabolicheskie-steroidyi/masteron/mastever.html

www.steroid-pharm.com

дженерик дапоксетин